Messaggio

Chiesa di Sant'Angelo in Vetoli (ITA-ENG)

Sabato 12 Settembre 2015 15:39 sc
Stampa

m

Sulla strada che collega Sulmona a Pacentro, sulle pendici del Colle Macerre, si apre la piccola grotta di S. Angelo in Vetuli. La piccola cavità naturale, difficile da trovare poiché completamente sommersa dalla vegetazione, è poco conosciuta dalla popolazione locale ed è in completo stato di abbandono. La chiesa, sicuramente uno dei più antichi esempi di arte altomedioevale in Abruzzo, è suddivisa internamente in tre piccole navate alle quali si accede mediante altrettante arcate a tutto sesto, di cui quella centrale è più ampia e alta delle laterali. Questi elementi rappresentano sicuramente la parte più singolare di questo luogo sacro, al quale si è voluto dare l'aspetto di piccola chiesa utilizzando, tra l'altro, materiali di spoglio provenienti per lo più da edifici di epoca romana (colonne, capitelli, frammenti epigrafici, ecc...). Questo riutilizzo di elementi eterogenei, insieme ad alcune decorazioni presenti negli archi, lavorati a motivi geometrici e con i simboli cristiani del pesce e della clessidra, conferisce al luogo di culto un alone di mistero. La navata centrale è chiusa da un muro in cui si conserva una piccola edicola seicentesca della quale rimane solo la parte superiore, poiché il davanzale e gli stipiti sono stati trafugati; sotto di essa trovava posto l'altare. Sul fondo si apre un piccolo ambiente alla cui estremità è stata scavata nella roccia una vaschetta ellissoidale per la raccolta delle acque. Il toponimo Sant'Angelo in Vetulis ricorda il nome dell'antico pagus Vatulae. Poche notizie storiche sulla grotta vengono fornite dal Bindi e dall'Ughelli che riportano la notizia che Mallerio di Manerio, conte di Palena e signore di Pacentro, il 3 agosto 1170 donò la chiesa di Sant'Angelo in Vetuli al vescovado di San Panfilo. La chiesa viene anche nominata nella Visitita Pastorale del 1356: "Dp. Matheus ht (habet) Ecclesiam: S. Angeli q. e. ruralis". Da: Abruzzo Cultura - Scheda Eremi prescelta - Provincia dell'Aquila

VIDEO TGR - Chiesa di Sant'Angelo in Vetuli


M From Sulmona you can reach the small hermitage perched at a height of 1,400 metres and its charming, now abandoned hilltop church of Sant'Angelo in Vetuli, near Pacentro). Unique features of the building include the fact that it was built using materials salvaged materials found locally, often of Roman origin.